Sostenibilità Sostenibilità

Sostenibilità

Le nostre scelte sono sempre state guidate dagli stessi Valori che ci hanno consentito di crescere dalla fondazione ad oggi

L’ONU calcola che in totale sono circa 2 miliardi, nel mondo, le persone che affrontano livelli moderati o gravi di insicurezza alimentare. 

Più dell’80% degli esseri umani che vivono in aree urbane sono esposti ad aria con livelli di inquinamento superiori ai limiti previsti dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). 

La Banca Mondiale ha stimato in circa 750 milioni il numero di uomini e donne che sulla Terra hanno vissuto nella condizione di povertà estrema nell’anno 2018. 

Secondo il Global Footprint Network nel 2020 il pianeta ha esaurito le proprie risorse annue disponibili il 21 agosto, un mese di ritardo, rispetto al solito, ‘grazie’ ai lockdown che sono stati necessari a livello globale per frenare la pandemia di cui tutti noi sappiamo. 

Secondo la ONG inglese Actionaid le donne rappresentano i due terzi sul totale degli analfabeti adulti: quindi, sono circa 477 milioni.

Verrebbe da dire che non esiste un’unica emergenza nel mondo e che per nessuna di queste c’è un vaccino.

L’unica strada per cercare di mitigare tutto ciò, magari con l’obiettivo di risolvere tali contingenze, passa da sviluppo e sostenibilità.

In Carraro crediamo che lo sviluppo sia il mezzo principale per assicurarci un presente e un futuro di prosperità. Il nostro fondatore, Mario Carraro, ci ha sempre insegnato che le aziende che si fermano muoiono. 

Abbiamo cominciato con i trattori e ci siamo trasformati in produttori di sistemi di trasmissione; siamo stati tra i primi in Italia a utilizzare man mano il telefax, le e-mail, il CAD-CAM e i personal computer; una volta consolidata la posizione di leadership ci siamo aperti al mondo e abbiamo internazionalizzato il nostro footprint industriale; quando siamo entrati in crisi ci siamo riorganizzati e siamo tornati solidi. Il cambiamento, e quindi lo sviluppo, da sempre sono nella nostra cultura e nel nostro agire strategico e operativo.

Lo sviluppo deve però essere sostenibile. Il nostro Gruppo fin dagli albori ha avuto una visione olivettiana, ovvero un naturale approccio basato sulla valorizzazione delle risorse umane e dei fattori immateriali, con particolare riferimento alla relazione tra impresa e la sua responsabilità sociale ed etica. Oggi però, in una visione prospettica, è necessario che la sostenibilità diventi sempre di più organica e venga posta al centro dei nostri piani di crescita.

A tale scopo dal 2018 abbiamo iniziato il nostro programma CSR, rinominato Carraro Social Responsibility.

Secondo la definizione del Business Dictionary CSR è il senso di responsabilità che un’azienda o qualsiasi altro soggetto economico dimostra verso la comunità e l’ambiente, inteso anche come il contesto sociale in cui opera. Ma è necessario andare oltre, e leggerla soprattutto come un’opportunità strategica di sviluppo.

Un’arma fondamentale per diminuire la fame nel mondo sarà la meccanizzazione dell’agricoltura, e quindi la capacità di coltivare di più e meglio. Solo chi sarà in grado di produrre mezzi e trasmissioni sempre più efficienti potrà conquistare la leadership all’interno dei mercati. E tutto ciò in un percorso di reale evoluzione tecnologica, grazie alla digitalizzazione, alla crescente integrazione della propulsione elettrica nonché al precision farming.

Installare un impianto di trigenerazione, come il nostro realizzato presso lo stabilimento SIAP di Maniago, contribuirà alla diminuzione delle emissioni ma anche alla competitività dell’azienda. Se inoltre saremo in grado di ottenere una certificazione ESG di livello internazionale potremo essere considerati partner prioritari dai nostri clienti. E questi sono solo i primi tre esempi che mi vengono in mente, perché connessi al nostro business.

L’anno in corso sarà fondamentale per radicare definitivamente la cultura CSR in azienda come patrimonio di tutti. A tale scopo abbiamo rinforzato la nostra già ottima squadra di professionisti dedicata a queste tematiche introducendo la figura di CSR Development Manager.

Puntiamo ad inserire obiettivi di sostenibilità nel nostro Piano strategico, ed abbiamo inoltre incluso questi argomenti nel programma formativo della nascente Carraro Business School.

Qualcuno dice che il 2021 sarà l’anno della ripartenza, per noi sarà invece un altro anno in cui continueremo il nostro viaggio, cominciato più di 70 anni fa, e in cui la sostenibilità entrerà ad essere definitivamente parte dei valori fondamentali del nostro Gruppo. Un anno di svolta.


 
Tomaso Carraro
Vicepresidente
Chief CSR Officer

Report di Sostenibilità

Scarica la versione completa del nostro Report di Sostenibilità, aggiornata al 31 dicembre 2020

Report di Sostenibilità 2020

02 luglio 2021 pdf, 1.75 MB

Scarica