Approvati dal CdA i risultati del terzo trimestre 2013

Cresce il fatturato (+4,1%) e migliora sensibilmente la redditività (utile per 177 mila Euro)

In evidenza gli effetti positivi delle azioni mirate al miglioramento dei processi industriali e alla prosecuzione del progetto Partnership con i principali fornitori.

  • Fatturato consolidato del terzo trimestre in crescita del 4,1%, attestandosi a 217 mln €, rispetto al 3° trimestre 2012 (208,5 mln €); in termini progressivi il fatturato raggiunge i 666,2 mln €, in leggera contrazione rispetto ai 682,8 mln € del 30 settembre 2012
  • EBITDA consolidato del terzo trimestre in crescita del 13%, attestandosi a 15,3 mln € (7,1% sul fatturato) rispetto a 13,6 mln € del terzo trimestre 2012 (6,5% sul fatturato); in termini progressivi EBITDA pari a 45,9 mln € (6,9% sul fatturato), +20,8% rispetto a 38 mln € del 30.09.2012 (5,6% sul fatturato)
  • EBIT consolidato del terzo trimestre in crescita del 40,4%, attestandosi a 7,8 mln € (3,6% sul fatturato) rispetto allo stesso periodo del 2012 (era pari a 5,6 mln €, 2,7% sul fatturato); in termini progressivi EBIT pari a 23,2 mln € (3,5% sul fatturato), +63% rispetto ai 14,2 mln € del 30.09.2012 (2,1% sul fatturato)
  • Risultato netto consolidato positivo per 177 mila Euro (0,1% sul fatturato) in forte miglioramento rispetto alla perdita di 1 milione di Euro del terzo trimestre 2012 (-0,5% sul fatturato); risultato netto progressivo positivo per 329 mila Euro (0,1% sul fatturato), rispetto alla perdita di 6,6 milioni di Euro del 30.09.2012 (-1% sul fatturato); miglioramento significativo del risultato ante imposte che si attesta a 8,9 milioni di Euro (1,3% sul fatturato) rispetto a 1,1 milioni di Euro (0,2% sul fatturato) del medesimo periodo del 2012
  • Posizione finanziaria netta - influenzata come da previsioni dalla stagionalità dall’andamento del capitale circolante netto - a debito per 268,5 mln €; al 30 giugno 2013 era pari a 250,2 mln €, al 30 settembre 2012 era pari a 304,6 milioni di Euro

La visibilità sul portafoglio ordini, in tutte le aree di business, conferma per il quarto trimestre un trend in linea con l’andamento del terzo, sia in termini di fatturato che di marginalità.

Vai al Comunicato stampa 29.10.2013

Allegati

Clicca sul file per scaricarlo

‹ Articolo precedente

Al via il “Progetto Italia”: 40 milioni di Euro destinati a potenziare gli stabilimenti Carraro italiani

Firmato accordo unitario con le rappresentanze sindacali per il “ciclo continuo” nelle lavorazioni meccaniche

Articolo successivo ›

Stime preliminari 2013

Importante miglioramento in termini di margine industriale avvenuto grazie anche agli oltre 70 milioni di investimenti dell’ultimo biennio