Elettronica Santerno: continua la corsa nei mercati internazionali

Siglato un accordo di fornitura del valore di 13 milioni di Euro per la "Kathu Solar Facility", il più importante parco fotovoltaico del Sud Africa

Imola, 11 dicembre 2012 – Elettronica Santerno, l’azienda del Gruppo Carraro specializzata nell'elettronica di potenza, ha finalizzato con WBHO Building Energy un importante accordo per la fornitura di un sistema integrato di inverter e componenti destinati ad uno dei più grandi impianti fotovoltaici (di 81 MegaWatt) attualmente in costruzione nell’intero continente africano.

Tale accordo del valore di 13 milioni di euro, segue di pochi giorni il recente avvio del contratto di fornitura per uno tra i parchi solari più grandi al mondo, che è in realizzazione negli Stati Uniti.

"Con questo ulteriore importante contratto Elettronica Santerno ha oggi in mano un portafoglio ordini 2013 di oltre 40 milioni di Euro, che rappresentano quasi l'intero fatturato registrato dall’azienda nel 2012. – ha commentato Enrico Carraro, Presidente del GruppoCiò rappresenta un’ottima base di partenza per il prossimo esercizio, che prefigura un volume d’affari in buona crescita rispetto all’anno in corso. Tale incremento del fatturato, unito alle azioni di ristrutturazione già intraprese, porterà contestualmente ad un sensibile miglioramento anche a livello di marginalità”.

"Oggi i prodotti Santerno hanno le carte in regola per essere applicati là dove c'è il mercato. Sia a livello di rete commerciale sia di Ricerca e Innovazione, abbiamo chiaro il percorso e lo stiamo dimostrando nei fatti. Anche grazie a queste referenze la nostra posizione competitiva è in deciso miglioramento a livello internazionale” ha concluso Enrico Carraro.

Il nuovo impianto sudafricano verrà realizzato nei pressi di Kathu, una delle principali città minerarie della provincia di Northern Cape. Un ambiente particolarmente gravoso per altitudine, irraggiamento e temperatura, per il quale Elettronica Santerno fornirà inverter che hanno già dimostrato una solida affidabilità in condizioni ambientali critiche come in Tibet o in Gujarat (India).

Il Sud Africa oltre che essere la prima economia del continente africano rappresenta oggi un paese con forti potenzialità di sviluppo nell’ambito del fotovoltaico, grazie ad una roadmap governativa che prevede che nel 2020 il 42% dell’energia installata provenga da fonti rinnovabili.

Vai al Comunicato stampa 11.12.2012

Allegati

Clicca sul file per scaricarlo

‹ Articolo precedente

Santerno ottiene il via libera per la fornitura di inverter per uno dei più grandi progetti fotovoltaici al mondo

Il Mount Signal Solar Project 1, nel sud della California, è un impianto da circa 265 MWp

Articolo successivo ›

Carraro-CNH: siglato contratto da 360 milioni di Euro in 4 anni

Rinnovato fino al 2016 l’accordo in essere per la fornitura di assali e trasmissioni, con l'integrazione di nuovi ambiti applicativi