Approvati dal CdA i risultati del terzo trimestre 2012

Al consolidamento della domanda nei settori "core" si contrappone il permanere in Italia di una forte crisi nel mercato delle energie rinnovabili

  • Fatturato consolidato del terzo trimestre a 208,5 mln €, in contrazione del 9,5% rispetto al 3° trimestre 2011 (230,5 mln €); in termini progressivi il fatturato raggiunge i 682,8 mln €, + 0,3% rispetto ai 680,9 mln € del 30 settembre 2011
  • EBITDA consolidato del terzo trimestre pari a 13,6 mln € in linea rispetto a 13,6 mln € del terzo trimestre 2011; in termini progressivi EBITDA pari a 37,6 mln €, -18,7% rispetto a 46,2 mln € del 30.09.2011
  • EBIT consolidato del terzo trimestre pari a 5,6 mln € in crescita del 2,6% rispetto allo stesso periodo del 2011 (era pari a 5,4 mln €); in termini progressivi EBIT pari a 13,8 mln €, -37% rispetto ai 21,9 mln € del 30.09.2011
  • Risultato netto consolidato nel terzo trimestre negativo per 1 mln € rispetto alla perdita di 1,1 milioni di Euro del terzo trimestre 2011; risultato netto progressivo negativo per 6,6 mln €, rispetto all’utile di 3,7 mln € del 30.09.2011. Ciò a causa di un carico fiscale particolarmente elevato nonché dalla performance negativa della BU Electronics (risultato netto negativo per 5,5 mln €)
  • Posizione finanziaria netta a debito per 304,5 mln €, al 30 giugno 2012 era pari a 280,8 mln €, al 31 dicembre 2011 era di 247,5mln € (258,5 mln € al 30 settembre 2011). Ciò in conseguenza del temporaneo incremento del capitale circolante dovuto principalmente ad un disallineamento tra l’evoluzione dei debiti commerciali e l’assorbimento delle scorte di magazzino

Il CdA ha approvato inoltre le modifiche degli articoli 21 e 30 dello Statuto sociale al fine di adeguarli alle disposizioni normative introdotte dalla legge 120/2011 (c.d. “Bilanciamento tra i generi”)

Vai al Comunicato stampa 29.10.2012

Allegati

Clicca sul file per scaricarlo

‹ Articolo precedente

Approvati dal CdA i risultati del primo semestre 2012

Percorso a due velocità per il Gruppo Carraro durante i primi sei mesi dell’anno

Articolo successivo ›

Santerno ottiene il via libera per la fornitura di inverter per uno dei più grandi progetti fotovoltaici al mondo

Il Mount Signal Solar Project 1, nel sud della California, è un impianto da circa 265 MWp