Il CdA approva i termini e le condizioni dell’aumento di capitale

02 maggio 2017

Calendario previsto dell’Offerta in opzione: dall’8 maggio 2017 al 26 maggio 2017

Sconto del 21,3 per cento sul TERP

Campodarsego (Padova), 2 maggio 2017 – Il Consiglio di Amministrazione di Carraro S.p.A. (la "Società" o "Carraro"), riunitosi in data odierna, ha approvato le condizioni dell’aumento di capitale scindibile di massimi Euro 54 milioni deliberato dell'assemblea straordinaria dei soci del 27 giugno 2016 (l’”Aumento di Capitale”) e il calendario della relativa offerta di azioni in opzione ai soci (l’ “Offerta”).

In particolare, l’Aumento di Capitale avrà luogo mediante emissione di massime n. 33.726.630 azioni ordinarie (o di azioni B, a scelta di ciascun sottoscrittore) di nuova emissione, del valore nominale di euro 0,52 cadauna, nel rapporto di n. 7 nuove azioni ordinarie (o azioni B) ogni n. 9 azioni ordinarie possedute, ad un prezzo di emissione pari a Euro 1,596 per azione (il “Prezzo di Offerta”), di cui Euro0,52 a titolo di capitale ed Euro 1,076 a titolo di sovraprezzo), per un controvalore complessivo pari a massimi Euro 53.827.701,48, di cui massimi Euro 17.537.847,60 da imputarsi a capitale sociale e massimi Euro 36.289.853,88 da imputarsi a riserva da sovraprezzo azioni.

Il Prezzo di Offerta delle nuove azioni, conformemente a quanto stabilito dall’Assemblea Straordinaria del 27 giugno 2016, è stato determinato dal Consiglio di Amministrazione scegliendo il maggiore tra: (a) la media dei corsi di borsa dei 6 mesi precedenti la data del 27 maggio 2016 (data in cui si è riunito il Consiglio di Amministrazione per convocare l’Assemblea Straordinaria degli Azionisti) e (b) la media dei corsi di borsa dei 6 (sei) mesi precedenti l’ultimo giorno di borsa aperta precedente la data determinazione del Prezzo di Offerta.

Il Prezzo di Offerta incorpora uno sconto del 21,3 % circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (Theoretical Ex Right Price o TERP) delle azioni ordinarie Carraro, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base del prezzo ufficiale di borsa del 2 maggio 2017.

L’efficacia delle predette deliberazioni è subordinata al rilascio da parte di Consob del provvedimento di approvazione del prospetto informativo relativo all’Offerta e all’ammissione alla quotazione delle azioni ordinarie di nuova emissione (il “Prospetto Informativo”).

Ultima modifica: 21 aprile 2019