Approvato dal CdA il progetto di bilancio relativo all’esercizio 2016

Completata la riorganizzazione del Gruppo, ora pienamente focalizzato nei sistemi di trasmissione per veicoli off-highway e trattori.

Con la cessione del controllo di Elettronica Santerno il Gruppo è pienamente focalizzato nei sistemi di trasmissione per veicoli off-highway e trattori.

Risultato netto negativo per 9,1 milioni di Euro, ma al netto delle operazioni straordinarie il Gruppo ritorna in utile 5,2 milioni di Euro.

Importante miglioramento della Posizione Finanziaria Netta consolidata della gestione che da 227,8 milioni di Euro scende a 183,1 milioni di Euro

  • Fatturato consolidato 2016 pari a 593,7 milioni di Euro, in contrazione del 11,9% rispetto al 2015 (674 milioni di Euro). Al netto delle dismissioni la contrazione del fatturato si riduce all’8,3%.
  • EBITDA consolidato è pari a 39,2 milioni di Euro (6,6% sul fatturato) in calo del 16,5% rispetto ai 46,9 milioni di Euro (7% sul fatturato) del 2015; al netto dei costi non ricorrenti e a parità di perimetro, l’EBITDA è pari a 48,2 milioni di Euro (8,6% sul fatturato) in calo del 4,9% (50,6 milioni nel 2015).
  • EBIT consolidato è pari a 11,8 milioni di Euro (2% sul fatturato) in incremento rispetto ai 0,3 milioni di Euro (0% sul fatturato) del 2015; al netto dei costi non ricorrenti e a parità di perimetro, l’EBIT è in crescita del 4,3% e si attesta a 27,7 milioni di Euro (5% sul fatturato).
  • Risultato netto negativo per 9,1 milioni di Euro (-1,5% sul fatturato) rispetto alla perdita di 8,9 milioni di Euro (-1,3% sul fatturato) del 2015. Al netto delle poste della gestione non ordinaria e a parità di perimetro, il risultato netto è positivo per 5,2 milioni di Euro (0,9% sul fatturato) in crescita rispetto al risultato negativo di 3,5 milioni di Euro (-0,6% sul fatturato) del 2015.
  • Posizione Finanziaria Netta consolidata della gestione al 31.12.2016 a debito per 183,1 milioni di Euro rispetto ai 194,6 milioni di Euro del 30 giugno 2016 e in importante miglioramento rispetto ai 227,8 milioni di Euro del 31.12.2015.

“La chiusura dell’esercizio 2016 segna per noi un importante punto di svolta. Un nuovo disegno organizzativo, la cessione di tutte le attività non più strategiche e in perdita, e l’aumento di capitale ridanno al Gruppo una solida base economica da cui ripartire per garantire lo sviluppo nei prossimi anni. – ha dichiarato Enrico Carraro, Presidente del GruppoOggi ci ripresentiamo al mercato e ai nostri clienti più forti di prima. Ripartiamo con una chiara visione dei nuovi scenari determinati nel riprendere la crescita laddove ci eravamo fermati aggiungendo ai prodotti tradizionali nuove tecnologie e nuove applicazioni. È stata una ristrutturazione come mai il nostro Gruppo aveva vissuto prima. Siamo passati attraverso scelte difficili, ma con una chiara visione del futuro del Gruppo. Un percorso sempre condiviso e supportato dai nostri principali clienti, dai fornitori e da tutto il sistema bancario che non ha mai tolto fiducia alla Carraro”.

Ultima modifica: 21 aprile 2019